Il sito del Gruppo Sportivo Marconi di Cassola
Affiliato FIDAL cod.VI632 - Centro Avviamento allo Sport CONI cod.WVIA0293

H O M E
C H I    S I A M O
L E    N O T I Z I E
C L U B    A M I C I
Meeting Atletica & Simpatia
Giocatletica e Campestre a staffetta
l'archivio delle news
risultati & statistiche
l'album delle fotografie
.

settembre 2015
IL 2015 SI E' TINTO D'AZZURRO
La stagione indoor regala grandi emozioni: Laura Strati vince a Padova il titolo italiano del lungo con la quinta misura di tutti i tempi e vola in nazionale agli Europei di Praga: la prima maglia azzurra assoluta per noi (e per AV)
A livello juniores, due volte in nazionale Beatrice Fiorese, settima nel continente


Un 2015 all'insegna dell'azzurro fin dalla stagione invernale, trend confermato poi d'estate.

Grandi soddisfazioni dall'indoor, con ciliegina sulla torta il salto in lungo. Dopo una perfetta preparazione invernale, Laura Strati si presenta al palasport di Padova ai campionati italiani, con tutte le migliori intenzioni. Pochi giorni prima aveva gi stampato una buona misura, oltre i 6,40, suo nuovo PB dopo il 6,36 di Ostrava 2011. Stavolta protagonista di una gara spettacolare: atterra sempre oltre i 6.40 e vince con un 6,53 che la proietta al quinto posto di tutti i tempi in Italia per i balzi in sala.

Una grande prestazione che convince i vertici azzurri a convocarla (nonostante i gufi del dopo gara...) in nazionale assoluta per gli Europei di Praga. Non ha raggiunto il minimo, ma rientra nell'et per cui la Fidal pu permettere la deroga: la chiamata in nazionale dopo il risultato patavino era pi che plausibile. Nella capitale ceca, alla O2Arena, in un clima iper teso, l'azzurra anche per la forte pressione della sua prima importante gara internazionale assoluta, non riesce a ripetere le migliori performance, fermandosi a 6,22 nelle qualificazioni. Per la finale le sarebbe occorso il suo nuovo PB appena siglato, ovvero il 6,53 di Padova: difficile fare tre personali in tre gare. In ogni caso un'esperienza molto importante, che apre interessanti prospettive per l'atleta dopo le numerose maglie azzurre giovanili.

L'altra maglia azzurra 2015 una conferma: Beatrice Fiorese, dopo la medaglia olimpica giovanile del 2014, stata titolare della nazionale juniores nel triangolare indoor di marzo in Francia e, soprattutto, agli Europei di categoria in Svezia, a Eskilstuna, dove nel lungo con un 6,09 si classificata settima d'Europa. La qualificazione per gli Europei juniores l'atleta l'ha conquistata con uno scintillante e "pesante" 6,32 in Emilia, a Castelnovo Monti, miglior prestazione dell'anno per la categoria, che ha convinto i tecnici Fidal, prima titubanti, onestamente non si capito perch visto che l'atleta gi da anni nel "giro" azzurro.

Foto: Laura e Bea in azione a Praga e Eskiltuna. A destra Beatrice con il nostro tecnico dei salti Daniele Chiurato e Laura dopo il titolo italiano a Padova.

la home page
chi siamo (e dove)
notizie & articoli
il club degli amici